Lorenzo Bagnoli
In primo piano

In Kenya temono che il governo giallorosso rallenti l'inchiesta su Cmc

Contenuto esclusivo digitale

Ansa

  • Il Dpp (Director of public prosecutions) di Nordin Haji ha in mano 500.000 pagine di documenti sui presunti casi di corruzione che coinvolgono la cooperativa di Ravenna da sempre vicina al centrosinistra. I contratti per le dighe sono stati stipulati ai tempi del governo di Matteo Renzi. Nuovi incroci con le indagini sulla cooperante Silvia Romano.
  • Se lo scandalo di Nairobi è ormai internazionale, quello in Nepal è deflagrato pubblicamente solo in parte, ma all'interno dell'azienda ha provocato enormi frizioni.

Lo speciale contiene due articoli

In primo piano

L'inchiesta su Cmc sta facendo saltare il governo del Kenya

Contenuto esclusivo digitale
  • Paolo Porcelli, direttore generale della cooperativa, ha partecipato anche a un altro progetto finito sotto indagine in Sud Africa. Si trattava dell'ampliamento del porto di Durban, poi annullato.
  • L'inchiesta di Nairobi condotta dal procuratore Noordin Hadjj vuole il manager italiano alla sbarra. La sua testimonianza avrà pesanti ricadute politiche. E come ai tempi di Mani pulite si rischia il ribaltone. Uhuru Kenyatta alla finestra.

Lo speciale contiene due articoli

In primo piano

Ordine di arresto per il direttore generale della Cmc di Ravenna

Contenuto esclusivo digitale

Ansa

L'inchiesta sulle dighe del Kenya che ha portato oggi in arresto il ministro dell'Economia Henry Rotich travolge la nostra cooperativa di costruzioni. Paolo Porcelli è accusato di corruzione internazionale. Nelle carte della procura di Nairobi altri due manager italiani di cui non si conosce ancora il nome. La ditta, in una nota, si dice «certa della correttezza dell'operato dell'azienda e dei suoi rappresentanti, sia in Italia sia all'estero, in particolare su questa vicenda».

In primo piano

Sugli appalti di Cmc in Kenya ora indaga anche la procura di Roma

Contenuto esclusivo digitale

Cmc

  • A quanto risulta alla Verità la prossima settimana membri del Dpp (Director of public prosecution) saranno in Italia per incontrare il magistrato Sergio Colaiocco. Sul tavolo anche il sequestro di Silvia Romano.
  • Pubblichiamo gli estratti di un contratto confidenziale tra la coop rossa e l'azienda di Muthama Stanley parlamentare arrestato per presunta evasione fiscale. Si parla di una consulenza del 3% per partecipare al bando.

Lo speciale contiene due articoli

In primo piano

La politica industriale di Cmc ai raggi X: batoste in Nepal e Kuwait

Contenuto esclusivo digitale

Cmc

A pesare sull'andamento dei conti della cooperativa di Ravenna ci sono solo in parte i rapporti con Anas. Ma in realtà l'azienda è da anni in crisi di liquidità. Le commesse estere non generano margini anche per la concorrenza della Cina. Così alle grane in Kenya, legate a un'inchiesta su presunta corruzione internazionale, si aggiungono i crediti sospesi in altri Paesi emergenti.

In primo piano

Cmc va in concordato in Italia. In Kenya attende l'inchiesta per corruzione

Contenuto esclusivo digitale

Ansa

La cooperativa e quarto gruppo di costruzioni in Italia ha ricevuto il via libera da parte del tribunale di Ravenna alla procedura di concordato preventivo, uno step importante per consentire la continuità aziendale. D'altra parte il problema a Nairobi, dove pende l'accusa di presunta corruzione internazionale. I vertici hanno versato extra Iva per 1,5 milioni e attendono i risultati delle indagini che vedono coinvolti quattro ministri del precedente governo Kenyatta.

In primo piano

Macron frega le aziende italiane in Kenya e censura la corruzione in Mali

Contenuto esclusivo digitale
  • Non c'è solo la Libia. Le inchieste sulla Cmc di Ravenna mettono in difficoltà i rapporti tra l'Italia e il paese del Corno d'Africa. La scorsa settimana il presidente francese ha fatto un lungo tour nella parte orientale del continente africano. A Nairobi ha strappato un accordo circa due miliardi di euro per la realizzazione di nuove infrastrutture. Airbus insidia Leonardo sulla sorveglianza delle coste.
  • La cooperativa di costruzioni si difende acquistando un'intera pagina sul quotidiano The Standard. Le accuse dell'ex procuratore generale Githu Muigai: «Per il contratto delle dighe non è stata fatta la due diligence». Intanto il tribunale kenyota mette sotto sequestro tutte le attrezzature e i veicoli.
  • L'Eliseo censua Bamako. E' l'incredibile storia della rivista Afrique Contemporaine , l'organo ufficiale dell'Agenzia francese per lo sviluppo (Afd), la cooperazione transalpina. Il dossier sulla corruzione nel paese centrafricano è stato fermato, mostrerebbe la debolezza di Parigi agli occhi dell'Unione Europea.

Lo speciale contiene tre articoli

In primo piano

In Kenya prosegue l'inchiesta su Cmc. «Problemi anche in Nepal»

Contenuto esclusivo digitale

Ansa

Nelle prossime settimane saranno ascoltati i ministri del governo di Uhuru Kenyatta coinvolti nell'indagine, tra questi anche Mwangi Kiunjuri titolare dell'Agricoltura, che era al timone del ministero dello Sviluppo quando sono stati firmati i contratti della diga di Kimwarer e Arror. Secondo il quotidiano africano Daily Nation anche a Kathmandu «sarebbero stati annullati due contratti con la cooperativa già aggiudicati per progetti di energia idroelettrica e acqua potabile».

In primo piano

The «red cooperative» Cmc under investigation for bribery in Kenya. Investigators are scrutinizing the contract signed in the days of Matteo Renzi

Contenuto esclusivo digitale
  • The scandal breaks out in Nairobi. The investigations affect also four ministers of theGovernment of Uhuru Kenyatta. In the middle of this scandal there are three dams, for atotal value of €800 million. Two of them are built in joint venture with Itinera (Gaviogroup). The Directorate of Criminal Investigations (Dci) is examining a bank account in Westland, looking for bribes. The construction company replies to our journal: «Ourcontracting and financial procedures adhere to the highest international standards. Particularly, our loans are secured by SACE».
  • All the troubles of the cooperative that hired the brother of Maria Elena Boschi. The 1.2billion litigation with Anas, the request of an arrangement with creditors in December 2018, the Secret Service headquarters still to be completed.

In the special are two articles


In primo piano

Coop rossa sotto inchiesta per corruzione in Kenya. Al vaglio il  contratto firmato ai tempi di Renzi

Contenuto esclusivo digitale

Ansa

  • Cmc finisce sui quotidiani di Nairobi. Si indaga su quattro ministri del governo di Uhuru Kenyatta. Al centro la costruzione di tre dighe del valore di 800 milioni di euro, due in joint venture con la società Itinera (gruppo Gavio). La Directorate of criminal investigations (Dci) sta effettuando verifiche su un conto alla banca Westland in cerca di presunte tangenti. «Le procedure contrattuali di aggiudicazione e quelle di perfezionamento dei finanziamenti», spiegano gli interessati, «aderiscono agli standard internazionali. In particolare i finanziamenti sono stati coperti da polizze Sace».
  • Tutte le difficoltà della cooperativa che ha dato lavoro al fratello di Maria Elena Boschi. I contenziosi con Anas per 1,2 miliardi e la richiesta di concordato preventivo a dicembre 2018. La sede dei servizi segreti in piazza Dante ancora da completare...
  • La replica dell'azienda: «Cmc rende noto di non aver ricevuto a oggi alcuna comunicazione ufficiale relativa all'indagine riferita nell'articolo. Cmc precisa inoltre che la notizia secondo cui sarebbe al vaglio un contratto firmato ai tempi di Matteo Renzi è falsa e destituita di ogni fondamento».

Lo speciale contiene due articoli