Emiliano Gucci
In primo piano

«Il brigante» di Berto ucciso dalla critica

La banda Grossi di Claudio Ripalti

Con questo libro, oggi introvabile, si chiude la serie dedicata alle opere da salvare. Osannato all'estero, fu stroncato in patria «per i troppi morti». Lo scrittore, lontano dai salotti, diceva: «Le mie trame sono troppo eterosessuali per avere successo».
In primo piano

Cardarelli ci regala una Maremma perduta

Paolo Monti

In Villa Tarantola rivivono i ricordi di un mondo scomparso: la banda di paese, l'arrivo dell'acqua potabile a Tarquinia, le case abitate solo dai ragni. L'opera singola oggi è introvabile. Per leggerla bisogna sborsare 80 euro per la raccolta dei Meridiani.
In primo piano

Il dottor Jekyll di Arpino dimenticato da tutti

Un'anima persa è stato considerato un capolavoro dello scrittore «piemontese d'azione e per scelta». Eppure se ne sono perse le tracce nelle librerie. La vita doppia e disperante di Serafino, vista dagli occhi di un bambino, ricorda Stevenson e Dostoevskij.
In primo piano

Il testamento scomparso di Guido Piovene

Getty Images

Inizia oggi la rubrica dello scrittore Emiliano Gucci dedicata ai libri «perduti» dei mostri sacri della letteratura italiana, usciti dai cataloghi e ormai introvabili. Come Verità e menzogna, opera incompiuta dell'autore veneto stampata solo una volta nel 1975.