Per fare geopolitica investiamo 61 miliardi - La Verità
Home
In primo piano

Per fare geopolitica investiamo 61 miliardi

  • Dal 2011 a oggi la controllata di Cdp raddoppia il perimetro di attività, soprattutto nelle zone a rischio. Siamo sempre indietro rispetto a Francia e Germania, ma nel Maghreb e in Medioriente a dispetto della vulgata il sistema Italia cresce a piccoli passi.
  • Strategie e garanzie in denaro per bilanciare l'avanzata di altri Paesi. Dei circa 46 miliardi di euro che il sistema Paese ha investito all'estero solo una parte ricade sotto le ali della protezione pubblica.
  • Germania: malattia e cura del nostro export. Un passaggio significativo nel rapporto annuale Sace è quello legato al rapporto tra economia italiana ed economia tedesca. Legame tante volte letto – dagli eurolirici ortodossi – in termini positivi, ma che stavolta si mostra anche nel suo aspetto negativo: la frenata tedesca come causa del conseguente rallentamento italiano.
  • In 7 anni quintuplicate le risorse destinate al continente africano. Nell'area subsahariana, gli investimenti delle aziende passano da 700 milioni a 3,5 miliardi. Le garanzie pubbliche sul Maghreb salgono dal 17 al 26% dell'esposizione. Strategia? Riprendere terreno in Libia e Algeria.
  • Con l'attività di recupero crediti riportati nelle casse 32,5 milioni. Il gruppo controllato da Cassa depositi e prestiti affianca le aziende anche in caso di problemi nei pagamenti. Disponibili sia pacchetti online per piccole somme, sia piani su misura.

Lo speciale comprende cinque articoli.

In primo piano

L'effetto dazi Usa si fa sentire: l'economia cinese cresce come nel 1992

Contenuto esclusivo digitale

Ansa

La guerra commerciale sta producendo delle conseguenze non troppo piacevoli per Pechino. Stando ai dati diffusi lunedì dal governo cinese, il prodotto interno lordo è cresciuto del 6,2% nel trimestre conclusosi a giugno: si tratta del tasso di crescita trimestrale più lento dal 1992 e in calo rispetto al 6,4% nel trimestre precedente. Secondo l'ufficio nazionale di statistica, «l'economia cinese è ancora in una situazione complessa e grave», mentre «la crescita globale è rallentata e le incertezze esterne sono in aumento».

In primo piano

Yogurt per tutti. Come ridurre grassi e calorie nello spuntino ideale dell’estate

iStock

È la stagione per consumarlo freddo da frigo. Il latte fermentato è salutare: la longevità dei bulgari legata proprio all'abitudine di mangiarne moltissimo. Ottima anche la variante al gelato, che va molto di moda.
In primo piano

La moda ecologista scorda che la natura non si addomestica

Ansa

Da Greta ai cibi verdi, si riscopre l'ambiente solo nella versione «commerciale». Il libro di Peter Heller ne mostra l'altro lato.
In primo piano

Carri colorati e lanterne a indicare la via ai defunti: l'agosto nipponico tra sacro e profano

Guida al Giappone d'estate

Contenuto esclusivo digitale

JNTO

  • Nonostante sia considerato il periodo peggiore per visitare il Paese, l'estate racchiude un fascino del tutto particolare. Con il caldo, anche nelle città principali, sfilano yukata coloratissimi e le notti si illuminano con feste nei templi e per le strade e fuochi d'artificio lungo il fiume.
  • I cinque festival da non perdere. Dall'Aomori Nebuta Matsuri all'Awa Odori, guida ai migliori matsuri estivi.
  • A Tokyo scegliete come base per il vostro viaggio l'Hoshinoya Tokyo. Un ryokan di lusso a due passi dalla storica stazione cittadina dove potrete bagnarvi nelle acque termali nipponiche fino a notte fonda grazie alle onsen situate al diciassettesimo piano dell'hotel.
  • Per una pausa dalla città scegliete Hakone. La nebbiolina forse non vi permetterà di vedere chiaramente il monte Fuji ma al Kai Hakone potrete rilassarvi al fresco in stanze tipiche immerse in un parco naturale protetto.
  • Non è estate senza mare? Okinawa con le sue spiagge bianche e le acque cristalline dista poco più di 2 ore di volo dalla capitale. L'Halekulani hotel di The Leading Hotels of the World è una delle più recenti aperture sull'isola ed è la scelta perfetta per chi non vuole rinunciare alla tintarella.
  • Natsubate: gli effetti del caldo torrido giapponese iniziano a colpire anche gli italiani. Ecco come sopravvivere alla canicola.

Lo speciale comprende sei articoli, gallery fotografiche e video.

In primo piano

La bomba mutui. Le società di recupero crediti nuovo incubo dei risparmiatori

  • L'Europa vuole che le banche ripuliscano i loro bilanci. Gli istituti non se lo fanno ripetere, cedono i fidi alle finanziarie (spesso senza scrupoli) che a loro volta passano all'incasso. Ma le pressioni esercitate rischiano di trascinare i debitori nel vortice dell'usura. Il giro d'affari ha toccato il valore di 1 miliardo di euro.
  • Siti e forum online delle associazioni dei consumatori raccolgono gli sfoghi e le richieste di sostegno presentate da quanti sono rimasti incastrati. E che ora temono di precipitare nelle mani degli strozzini.

Lo speciale contiene due articoli.

In primo piano

«Gli italiani si fidano di Salvini. Ma ora chiedono meno tasse»

Ansa

La sondaggista Alessandra Ghisleri: «Nello scontro con le Ong la Lega guadagna consensi. Lo scandalo russo? Presto per vederne gli effetti. La Meloni cresce: il 10% non è irraggiungibile».
In primo piano

Tremonti: «Rieccoci alla guerra fredda. È quella tra Stati Uniti e Cina»

Ansa

L'ex ministro: «Tra le due superpotenze non è soltanto uno scontro commerciale. A quel tavolo ci saremo, ma come parte del menù. L'Europa? Senza Londra non esiste».
In primo piano

Mancano i medici, ecco di chi è la colpa

Di qui al 2025 ci saranno 16.700 dottori in meno di quello che ci servirebbe. Produciamo laureati che però restano bloccati dal sistema delle specializzazioni. Anche il recente aumento dei posti è insufficiente. Sono 20.000 i giovani intrappolati in questo folle meccanismo.