Redazione digitale
In primo piano

Il più esotico tra i frutti dell’inverno

LaPresse

L'ananas è un frutto solitamente associato all'estate. In succo o a fette, così fresco, leggermente acidulo, tanto dissetante: poca frutta è più gettonata dell'ananas nella stagione del solleone e dell'arsura. In realtà, l'ananas è un frutto invernale. E dal dna tropicale.

In primo piano

Anche troppa mamma è sbagliato. «Pericoloso vampirizzare i figli»

Per la psicanalista Laura Pigozzi, un rapporto di eccessivo attaccamento turba lo sviluppo sessuale dei bimbi Il modello della Grande Madre è funzionale anche al sistema economico: ci rende dipendenti dal consumo.
In primo piano

Il maxi sequestro di eroina a Genova è la prova che le sanzioni all'Iran sono sacrosante

Contenuto esclusivo digitale

LaPresse

  • Quella che passa dall'Afghanistan, attraverso l'Iran, alla Turchia per poi collegarsi con la rotta balcanica è una delle principali rotte terrestri del narcotraffico. Altra tratta porta allo scalo ligure (dove sono stati confiscati 270 chilogramma di droga) che rischia di diventare un crocevia verso l'Europa del Nord.
  • Donald Trump ha firmato nuove sanzioni nei confronti dell'organizzazione terroristica libanese Hezbollah il 25 ottobre scorso, pochi giorni prima della seconda ondata di limitazioni imposte a Teheran dopo l'uscita dal deal nucleare. Le politiche di Obama avevano finito, invece, con il facilitare i traffici illeciti. A discapito della salute anche dell'Ue.

Lo speciale contiene due articoli.



In primo piano

Asia Bibi, domani sit-in in Campidoglio per difendere i veri diritti

LaPresse

«In piazza con CitizenGO Italia per essere vicini ad Asia Bibi, assolta dall'accusa di blasfemia ma non ancora in salvo, e per testimoniare in favore dei diritti fondamentali, di cui il primo è quello alla vita. Saremo presenti anche per condannare e urlare contro la violenza e la crudeltà che i cristiani subiscono ancora nel mondo, ma che vengono ignorate a livello mediatico»: lo afferma in una nota Toni Brandi, presidente di Pro Vita che ha aderito al sit-in di solidarietà per Asia Bibi in programma domani, martedì 13 novembre alle ore 14 in Piazza del Campidoglio insieme ai gruppi consiliari e diversi parlamentari di Fratelli d'Italia e della Lega che hanno annunciato la loro presenza.«Raggi esponga la foto della donna sulla facciata del Comune anche se in ritardo clamoroso» continua Toni Brandi che poi attacca la prima cittadina di Roma ricordando a tutti che «noi lotteremo sempre per il diritto di dire la verità: con il male non si può venire a compromesso, né è giusto accettarlo. Penso, per esempio, alla censura che abbiamo subíto per mano del sindaco: Raggi non ha pensato di difendere i veri diritti, come per esempio quelli dei bambini, ma ha rimosso e censurato i nostri manifesti contro l'utero in affitto. Siamo stati puniti solo per aver combattuto la pratica della maternità surrogata che in Italia è vietata dalla legge 40. È il segno di una deriva che non va sottovalutata e che impegna tutti nella lotta: il male può e deve solo essere combattuto e vinto». Anche Pro Vita indosserà le magliette nere con la lettera "N" in arabo che CitizenGO Italia distribuirà al sit-in, ossia quel simbolo che i miliziani dell'Isis erano soliti segnare sulle case dei cristiani per indicare gli infedeli, destinati al martirio.

In primo piano

La riforma Renzi ha svenduto le banche popolari agli stranieri. «Le procure chiariscano»

LaPresse

  • Corrado Sforza Fogliani: «Saranno le inchieste a spiegarci perché l'ex premier nel 2015 affrettò il provvedimento»
  • Sondrio e Bari avevano interpellato il Consiglio di Stato, che le ha dirottate in Europa. Se vincessero, anche quelle già trasformate in spa sarebbero indotte a rivedere la loro struttura.
  • Il Bullo giustificò il blitz promettendo più trasparenza e un mercato in crescita. Ma i dati della piattaforma digitale dimostrano il fallimento di quel decreto, varato tra pesanti sospetti (mai fugati) di insider trading.

Lo speciale contiene tre articoli.

In primo piano

Crosetto: «All’Italia serve uno choc fiscale e con l'Ue bastone e carota»

LaPresse

Il coordinatore di Fdi: «Il reddito di cittadinanza premierà i fannulloni, sarebbe stato molto meglio tagliare le tasse. A Bruxelles prendiamo a calci gli eurocrati, però teniamoci buona la Bce».
In primo piano

«Io, mio marito Vittorio Messori e i nostri 20 anni in castità»

La moglie dello scrittore cattolico: «Ci innamorammo, ma lui era sposato. Il procedimento alla Sacra Rota durò a lungo, così scegliemmo di vivere da fratello e sorella. Mai stati arrabbiati con la Chiesa: abbiamo accettato umilmente la prova»
In primo piano

Il Parlamento chiede a Cottarelli di fare le pulci ai bilanci: perché?

LaPresse

Decisione incomprensibile, Mr Forbici non rappresenta altri se non uno studio privato. Il sommo revisore dei conti pubblici, non lascia. Anzi, raddoppia. Per volontà, ha detto lui, delle commissioni Bilancio di Camera e Senato, che gli hanno chiesto di inviare entro il 13 novembre «una memoria scritta sui documenti di bilancio 2019-2021».
In primo piano

Brugnaro:«Grandi navi? Non chiudiamo la laguna»

LaPresse

Il sindaco di Venezia: «Diventiamo Disneyland se ci chiudiamo nel protezionismo passivo. Io sono disponibile a tracciare un percorso di transito alternativo al canale della Giudecca. Ma non si possono sbarcare le barche da crociera in mare aperto». E sugli immigrati che chiedono accoglienza: «Devono dimostrare riconoscenza. E chi sgarra, subito a casa».