Caterina Belloni
In primo piano

Settori senza donne per Milan-Juve. In Arabia la Figc si gioca la faccia

Ansa

  • Limitazioni sessiste allo stadio saudita di Gedda che ospiterà la Supercoppa italiana. Le tifose non potranno sedersi nei posti per single. La Serie A, che in Italia segue il Me too, all'estero accetta la discriminazione.
  • Il governo inglese chiede alle ragazze salvate dai matrimoni combinati in nome del Corano il rimborso di tutte le spese. Ma andrebbero riconosciute come vittime.

Lo speciale contiene due articoli.

In primo piano

L’Inghilterra vuole tassare anche la bistecca

Dopo il balzello imposto sullo zucchero, potrebbe arrivare una stangata sulla carne rossa e sugli insaccati. Secondo uno studio dell'Università di Oxford il sovrapprezzo indurrebbe a ridurre i consumi, con un risparmio di milioni di sterline per le cure sanitarie.
In primo piano

Un intero quartiere per soli transgender. In nome dei diritti si crea il ghetto Lgbt

LaPresse

  • Nasce a San Francisco il primo distretto riservato ai trans. E promette di essere un faro di «resistenza» contro Donald Trump.
  • Nel Regno Unito per combattere gli stereotipi il garante che vigila sugli spot cancella lo humour british.

Lo speciale contiene due articoli

In primo piano

I nuovi supereroi sono dei trans brasiliani

  • Netflix lancia Super Drags, una serie animata i cui protagonisti sono dei travestiti e che inizia inneggiando all'erezione. Ma è già polemica: secondo i pediatri, propagandare contenuti da adulti con un linguaggio infantile può fare molti danni.
  • In tutte le scuole scozzesi arriva l'ora obbligatoria di diritti Lgbt. Secondo quanto annunciato dal ministro dell'Istruzione, John Swinney, gli istituti pubblici del Paese otterranno finanziamenti per insegnare il «diritto alla diversità» e la lotta all'omofobia. Si partirà dai bambini di 5 anni.
  • Via dall'ateneo il prof pro famiglia. Philippe Soual, invitato dall'università di Tolosa, è stato cacciato dopo la mobilitazione degli studenti. Il motivo? Aveva aderito alle proteste contro il matrimonio «egualitario».
  • Parte il tavolo di consultazione Lgbt. Il governo alla prova dei temi etici. A presiederlo sarà il sottosegretario con delega alle Pari opportunità, Vincenzo Spadafora.
  • In homepage un estratto dello scandaloso trailer che i nostri figli rischiano di vedere.

Lo speciale comprende quattro articoli.

In primo piano

Cambi di sesso a 4 anni: inchiesta a Londra

Nel Regno Unito 1.806 bambine si sono rivolte a un centro specializzato per diventare maschi. Molte, piccolissime, chiedono i farmaci per bloccare lo sviluppo. Un boom preoccupante, che spinge il ministro delle Pari opportunità Penny Mordaunt a volerci vedere chiaro.
In primo piano

Ratzinger: «Capisco il dolore dei vescovi per la mia rinuncia»

LaPresse

  • Lettera inedita di Benedetto sulle sue dimissioni e sulla «rabbia» per il caos nella Chiesa. Episcopato Usa: indagine su Theodore McCarrick.
  • La bizzarra tesi degli esperti dell'Istruzione britannica: annacquare le fedi con nozioni di secolarismo per educare alle diversità.

Lo speciale contiene due articoli

In primo piano

Londra vieta di pregare vicino alla cattedrale

LaPresse

Nella City un uomo che leggeva ad alta voce il Vangelo di fronte alla chiesa di Saint Paul è stato allontanato dai poliziotti. A richiederne l'intervento sono stati i responsabili dell'edificio di culto, che tollerano turisti cafoni e attivisti, ma non i fedeli.
In primo piano

Amore garantito o rimborsato. Non trova marito online e fa causa

Seventy Thirty, tra i più selettivi siti inglesi di incontri sul Web, citato in giudizio da una manager. Cercava un uomo ricco e con molte case. Rivuole indietro 12.600 sterline di iscrizione perché non l'hanno accontentata.
In primo piano

Nasce la clinica per bimbi malati di Internet

L'Inghilterra corre ai ripari dopo il ricovero di un ragazzino di dieci anni che per giocare non andava nemmeno in bagno. Per gli esperti è una nuova forma di dipendenza, assimilabile a quelle da droga e alcol, sempre più diffusa tra i giovani.
In primo piano

Il folle codice antimolestie di Netflix: vietato guardare per più di 5 secondi

LaPresse

L'ansia da #MeToo porta la casa di produzione di House of cards a partorire un regolamento grottesco. Guai a chi insiste con gli inviti a cena: il collega importunato è incoraggiato a mettersi a gridare sul set.