Carlo Tarallo
In primo piano

Il decreto sicurezza passa al Senato, abolita la protezione umanitaria

LaPresse

  • Palazzo Madama, con voto di fiducia, vara il testo di legge su immigrazione e criminalità. Sono previsti più strumenti per le forze dell'ordine. Addio anche ai 35 euro. Cinque dissidenti M5s deferiti ai probiviri.
  • Il leader leghista smentisce la rottura E fra i grillini i malumori restano contenuti.

Lo speciale contiene due articoli.

In primo piano

Tregua (con fiducia) sul dl sicurezza, ma la corruzione fa sempre litigare

LaPresse

I grillini malpancisti lasceranno l'aula quando si voterà il decreto caro a Matteo Salvini. Restano le distanze sulla prescrizione: il M5s presenta un emendamento fotocopia, toccherà ai vicepremier trovare l'intesa.
In primo piano

«Quell’incontro saltato con Silvio... Così il centrodestra perse il Lazio»

LaPresse

L'ex sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi per la prima volta svela il retroscena: «Non ho regalato io la Regione alla sinistra. Ero pronto a ritirarmi, ma l'appuntamento con Berlusconi sfumò. Mi richiamarono solo a cose fatte».
In primo piano

Le trappole del «Corriere» sulla strada della manovra

LaPresse

  • All'indomani della lettera di Sergio Mattarella, il quotidiano di via Solferino sostiene che il provvedimento bandiera dei grillini farà certamente sballare i calcoli. Stesso discorso per le pensioni: asserisce che non si sa quando partiranno, invece sarà ad aprile.
  • Ma l'uscita anticipata ha ancora zone d'ombra. Il peso dei contributi figurativi e dei ricongiungimenti fra casse non è chiaro. Rivalutazioni Istat a rischio.
  • Tensione fra Lega e M5s. Giancarlo Giorgetti mette sotto tiro il reddito di cittadinanza. Il sottosegretario confida a Bruno Vespa: «Ha complicazioni attuative non indifferenti». Luigi Di Maio contrattacca: «Decreto dopo Natale». Giuseppe Conte lo appoggia: «I soldi ci sono».

Lo speciale contiene tre articoli.

In primo piano

I comboniani moralizzano Salvini: non può dire «verme» a un assassino

LaPresse

Il ministro dell'Interno aveva usato quel termine verso i responsabili dello stupro e dell'omicidio di Desirée. I missionari sul loro mensile: «Linguaggio che indigna». Insorgono gli stessi lettori: «Quanta ipocrisia».
In primo piano

Salta l’emendamento per abolire la norma salva parenti di Renzi

LaPresse

Non passa la proposta di Fdi: senza la querela di Unicef, i pm non possono indagare sui 6,6 milioni per i bimbi finiti a Alessandro Conticini.
In primo piano

Il M5s torinese vota lo stop alla Tav ma la città si ribella all’Appendino

LaPresse

Bagarre Lega-grillini. Centrosinistra espulso dall'aula per aver contestato il M5s esponendo cartelli di protesta contro il blocco della Tav. Associazioni di imprenditori e i sindacati in piazza, forze dell'ordine schierate.
In primo piano

Il ministro nel rione dello scempio. «Matteo, salvaci da questa giungla»

LaPresse

  • Matteo Salvini nel luogo dove Desirée è morta, un centinaio di no global lo ostacola al grido di «sciacallo». I residenti lo acclamano: «L'unico che fa pulizia». E lui parla dell'inchiesta: «Lavoro per mettere questi vermi in galera».
  • Le verità taciute sulla fine di Pamela. Oseghale a giudizio tra un mese. Sull'omicidio Mastropietro restano molte ombre. Perché gli altri due nigeriani, Awelima e Lucky, sono usciti dall'inchiesta? Il corpo della ragazza è stato mutilato durante un rito tribale?

Lo speciale comprende due articoli.

In primo piano

L’Onu vuole rimettere il velo alle donne francesi

LaPresse

  • La Francia, insanguinata dai terroristi islamici, vietò il niqab per ragioni di sicurezza. Ma l'ente dice no: «Violati i diritti».
  • Gli esperti del Viminale inviati a Claviere scoprono l'ennesimo scandalo: «I gendarmi hanno tentato di espellerli eludendo il trattato di Dublino». I sindaci di confine confermano: «Accade molto spesso».

Lo speciale contiene due articoli.

In primo piano

Deficit al 2,4%, manovra ancora da scrivere

LaPresse

  • Il presidente del Consiglio smentisce le voci su un abbassamento al 2% per venire incontro alle richieste dell'Europa. Da sciogliere i nodi sulla sanatoria a Ischia e sulla riforma della Rc auto, che può danneggiare il Nord. Oggi nuovo incontro fra Matteo Salvini e Luigi Di Maio.
  • Via il condono penale per l'estero. Saldo e stralcio oltre i 1.000 euro. Accordo trovato dopo tre ore di riunione fra il premier e i suoi vice. Tetto da 100.000 euro di imponibile per le dichiarazioni integrative. Salvini: «Riportiamo a nuova vita gli italiani in ostaggio di Equitalia».

Lo speciale comprende due articoli.